Ricetta Malloreddus alla campidanese
Supporta Pianeta Ricette con una donazione di 3 euro.

10/10/11

Malloreddus alla campidanese


Malloreddus alla campidanese
Malloreddus alla campidanese

I malloreddus costituiscono senz’altro la più classica delle paste sarde. Al di fuori della Sardegna questo tipo pasta è meglio conosciuto con il nome di gnocchetti sardi. La forma dei malloreddus ricorda vagamente una conchiglia rigata che viene preparata partendo da un semplice impasto di farina di semola ed acqua. Nella tradizione isolana, i malloreddus sono un piatto sempre presente in occasioni importanti come feste, sagre e matrimoni. La ricetta dei malloreddus alla campidanese è una delle più note ed il condimento della pasta consiste in un ragù di carne a base di salsiccia sarda.

Ingredienti per 4 persone

  • 150 grammi di salsiccia sarda (o fresca)
  • 150 grammi di pecorino sardo grattugiato
  • 500 grammi di pasta malloreddus
  • 500 millilitri di passata di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 1 ciuffo di basilico
  • 2 bustine di zafferano
  • 2 cucchiai di sale grosso
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • Sale fino quanto basta

Preparare la ricetta dei malloreddus alla campidanese

Eliminate con un coltellino la pelle della salsiccia. Riducete la salsiccia in tocchetti non troppo grossi. Sbucciate la cipolla e affettatela finemente con un coltello o una mezzaluna. Sciacquate, sgrondate e asciugate il basilico con carta assorbente da cucina. Scaldate l’olio di oliva in una casseruola ed aggiungetevi la cipolla tritata ed i tocchetti di salsiccia. Lasciate rosolare per un paio di minuti mescolando spesso con un mestolo in legno. Versate la passata di pomodoro nella casseruola ed insaporite con un pizzico di sale fino. Lasciate cuocere il ragù alla salsiccia per 25-30 minuti a fuoco basso rimescolandolo di tanto in tanto. Amalgamate lo zafferano al ragù e lasciate sobollire per altri 5 minuti. Portate a bollore in una pentola 4 litri di acqua e salateli con il sale grosso. Tuffate i malloreddus nell’acqua bollente e cuocete la pasta per 10 minuti o per il tempo indicato sulla confezione di acquisto. Scolate la pasta al dente e trasferitela in una terrina. Ricoprite i malloreddus con il condimento al ragù e mescolateli adoperando due cucchiai. Spolverizzate i malloreddus alla campidanese con il pecorino sardo possibilmente grattugiato al momento. Completate i vostri malloreddus ricoprendoli con le foglie di basilico. Distribuite la pasta nei piatti individuali e servite questo splendido piatto di gnocchetti sardi a base di pomodoro, salsiccia e zafferano ancora ben caldo.

Ricette di cucina più viste

Supporta Pianeta Ricette con una donazione di 3 euro.

Scrivi un Commento: