Ricetta Zuppa di ciliegie con gelato al kirsch
Supporta Pianeta Ricette con una donazione di 3 euro.

03/09/10

Zuppa di ciliegie con gelato al kirsch


Zuppa di ciliegie con gelato al kirsch
Zuppa di ciliegie con gelato al kirsch

Ingredienti per 4 persone

  • 50 grammi di mandorle pelate
  • 100 grammi di zucchero
  • 300 grammi di gelato alla panna
  • 500 grammi di ciliegie rosse
  • 1 bicchiere di sherry
  • 1 bicchierino di kirsch*
  • 1 cucchiaio di miele di acacia
  • 1 cucchiaio di farina di tapioca
  • 1 limone non trattato
  • 1 bastoncino di cannella
  • 1 stecca di vaniglia
  • 1 cucchiaino di semi di finocchio
  • 5 decilitri di vino bianco dolce

Preparazione della zuppa di ciliegie con gelato al kirsch

In un pentolino versate il vino bianco dolce, unitevi la stecca di vaniglia tagliata per il lungo, la cannella intera, la scorza del limone tagliata a spirale e, senza troppa parte bianca, i semi di finocchio. Portate ad ebollizione poi togliete dal fuoco, lasciate in infusione per 20 minuti e filtrate il liquido. Aggiungetevi lo sherry, lo zucchero, il miele di acacia e mescolate. Riportate l’infuso ad ebollizione e setacciatevi sopra la farina di tapioca, mescolando contemporaneamente con una frusta per evitare la formazione di grumi. Fate bollire per 5 minuti, poi aggiungete le ciliegie lavate e private del picciolo, ma non snocciolate, e le mandorle tagliate a filettini. Fate cuocere il composto per altri 5 minuti a fuoco basso. Lasciate il gelato alla panna fuori dal freezer fino a quando non si sarà ammorbidito, senza però farlo sciogliere completamente. Mettetelo in una ciotola, incorporatevi il kirsch e rimettetelo nel freezer sino al momento di utilizzarlo. Servite la zuppa di ciliegie ancora tiepida in coppette individuali con sopra una pallina di gelato al kirsch.

Nota sull’acquavite di ciliegie kirsch

Il kirsch è un’acquavite ottenuta dalla fermentazione e dalla successiva doppia distillazione delle ciliegie mature e dei loro noccioli spezzettati. Il kirsch ha una gradazione alcolica che può raggiungere i 45° ed è diffuso nei paesi nordeuropei ed in particolare in Svizzera, dove esiste un consorzio che tutela questo prodotto. Questa acquavite di ciliegie, oltre a poter essere bevuta liscia a temperatura ambiente, viene spesso utilizzata nella preparazione di numerosi cocktail. In cucina, il kirsch è impiegato come ingrediente nei modi più vari: dalla preparazione della cioccolata a quella del gelato, fino all’impiego nelle ricette per dolci.

Ricette di cucina più viste

Supporta Pianeta Ricette con una donazione di 3 euro.

Scrivi un Commento: